CHEF
SABINA


La storia di Sabina è da sempre caratterizzata dalla sua passione per la cucina.
Sin da piccola si sentiva a suo agio ai fornelli tanto che già a 12 anni preparava i dolci per la merenda sua e di suo fratello. In quel periodo, però, la mamma non voleva che lei cucinasse ma questo non l’ha mai scoraggiata, anzi la sua voglia di imparare e di sperimentare è cresciuta sempre più!

L’ambizione di aprire una scuola di cucina nasce proprio da questo suo percorso da autodidatta perché ha sempre voluto aiutare gli altri ad imparare evitando i tanti errori che lei ha dovuto superare da sola

Nel 2013 la Scuola di Cucina dell’Osteria della Corte partecipa al concorso “In cucina con i luppoli” promosso dal Birrificio Angelo Poretti in collaborazione con ALMA (Scuola internazionale di cucina italiana).
Dopo varie selezioni le ricette portate dalla sua scuola di cucina vincono in due sezioni: nella categoria ingrediente con “Macarons al fondente con cuore di gelée ai 6 luppoli e polvere di liquirizia” mentre la ricetta “Mousse al Gorgonzola DOP, panini di birra all’uvetta e salsa mou” nella categoria abbinamento.

La cucina è parte di lei e l’Osteria della Corte è la sua dimensione naturale ma a Sabina tutto questo non basta, lei è sempre in cerca di novità ed ispirazione!

Nel 2015 Sabina diventa Presidente dell’ASCOM di Borgomanero (NO) ruolo che riveste con grande entusiasmo e impegno.
Continua però a coltivare il suo sogno nel cassetto per l’Osteria: indovinate quale!

SALA
JONNY


Jonny non avrebbe mai pensato di diventare un ristoratore ma un incontro cambierà per sempre la sua vita.
Nasce a Novara, frequenta l’Istituto Tecnico Commerciale e terminati gli studi inizia a lavorare in fabbrica.

Nel 2003 conosce Sabina, decide di iniziare a lavorare con lei come responsabile di sala e si forma sul campo.
Negli anni cresce la sua passione per il vino, decide quindi di frequentare un corso da Sommelier per riuscire a guidare i clienti nella scelta del vino migliore in abbinamento ai piatti scelti.

Ci confessa che il suo vino preferito è il Negroamaro un vitigno coltivato esclusivamente in Puglia, in particolare nel salento.